Senza categoria

I giovani e l’astensionismo

 

Il concetto di giovane, mai come negli ultimi anni, è stato costantemente accostato al rinnovamento sociale e politico, ma mai come negli ultimi anni si è innalzato un muro nei confronti della politica e della vita sociale, un muro caratterizzato da astensionismo e disinnamoramento nei confronti di essa. Il concetto di giovane ha continuato ad evolversi, diversificandosi e aumentando il proprio raggio nel corso degli anni. Alla fine degli anni ’80 si considerava giovani tutti quei soggetti che avevano un età compresa tra i 15 e 24 anni; la situazione ha continuato ad evolversi nel terzo millennio con un ulteriore ampliamento della stessa fino a 34 anni. La maggior parte dei giovani ritiene che l’ente più vicino ai giovani sia il Comune, ma secondo i sondaggi soltanto il 47% prende parte alle attività della propria comunità, e di questo 47% soltanto il 17% partecipa attivamente all’attività politica, mentre il 30% si occupa della società attraverso il volontariato. Conoscere quello che succede nella propria comunità è molto importante, e conoscere chi e come ci amministra lo è ancor di più. Uno dei problemi dei tanti giovani è pensare che “c’è qualcuno che pensa a me”. Qui ha un ruolo chiave la famiglia. In passato il giovane seguiva varie tappe per arrivare alla propria maturazione per prendere parte alla vita degli “adulti”, ora tutto ciò sembra ritardato, per la scarsa attinenza ai sacrifici, per la crisi del mercato del lavoro che li mette alla prova con lunghi periodi di disoccupazione; ma è pur vero che molti intraprendono la strada dello studio, che a volte può distoglierli dalla vita politica. I contesti in cui i giovani prediligono confrontarsi sulle tematiche legate alla politica sono il gruppo di amici che abitualmente frequentano, la famiglia, il luogo di lavoro o di studio, ma tutto ciò non basta. Si tratta di una partecipazione invisibile, ma abbiamo l’auspicio di una partecipazione visibile e attiva, rispettando i canoni della democrazia, facendo proposte costruttive ed aprendosi al confronto per migliorare. Chi si astiene dalla vita politica, lascia il proprio destino in balia degli altri….è il momento di iniziare ad usare la mente per fare qualcosa utile..!

parola_ai_giovani

Demetrio Liguori

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...