Senza categoria

C’era una volta il senso civico

Viviamo in una società dove ormai il senso civico è merce rara. Eppure dovrebbe essere virtù di ognuno di noi, sentimento di qualsiasi animo, richiamo di qualsiasi mente. Ma quali sono le cause che ne hanno decretato la sua scomparsa?

In prima battuta, il non sentirsi più rappresentati da qualunque Istituzione. Duole dirlo, anche perché il principio di rappresentanza sta alla base di tutte le più importanti forme democratiche moderne. A creare disaffezione hanno contribuito i maldestri comportamenti di politici locali e non. Molto spesso provvedimenti inspiegabili hanno risvegliato nell’animo del cittadino malizia e incredulità. Potremmo parlare di tanti incuranti provvedimenti amministrativi, ma non è questo il luogo.

Il secondo motivo si riscontra nel fatto che viviamo all’interno di una società che tende ad annullare qualsiasi baluardo “pensante”. Il non dubitare, il non chiedersi il perché di determinati atti, il non ragionare lucidamente abbatte qualsivoglia elemento di civismo. Ci sono stati propinati dei modelli sociali insufficienti, che distruggono il pensiero, che non fanno compiere appieno l’esperienza sociale, in primis del giovane. Vivere nell’epoca dei social network significa essere facili prede di demagogia e populismi vari di cui il web pullula. Bisogna “dubitare” alla maniera cartesiana, concetto che noi, “Menti Pensanti”, proponiamo spesso. Bisognerebbe ragionare alla maniera socratica, cercando di far propria la capacità critica e rifiutando discorsi colmi di retorica, diffidando dai sofismi. Tutto questo, ahimè, è arduo.

Utopico oserei dire. Le ragioni di questo  si ritrovano nel fatto che quotidianamente, la maggior parte dei giovani frequenta luoghi dove la capacità critica, il dubbio, il senso civico, non stazionano. Luoghi di distruzione della personalità. Inconsapevoli di essere domani facili prede di chi del qualunquismo fa la sua bandiera. Per tali motivi, la nostra “mission” seppur nobile si presenta alquanto ostica. Poiché c’è da scontrarsi con realtà ben radicate su totem demagogici e qualunquisti. Dove è difficile far capire ad un tuo coetaneo quanto bello possa essere cercare di migliorare  la tua terra. Tutti dovremmo aver a cuore la realtà che abitiamo, tutti allo stesso modo. Eppure non è così.

Demetrio Ventre

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...