Senza categoria

Vallecrati, stangata sul Comune

Il commissario ad acta, la dottoressa Rosellina Ferro, il 25 novembre del 2014, ha dato esecuzione alla sentenza del Tar Calabria di Catanzaro n. 1034/14, del 22 maggio 2014. La sentenza in questione, riferendosi all’ottemperanza del decreto ingiuntivo n.1409/09 contro il Comune di San Demetrio Corone, ha accolto il ricorso della Curatela fallimentare Valle Crati s.p.a., società che si è sostituita alla fallita Valle Crati s.p.a. (ndr). Il tribunale di Cosenza ha condannato l’Ente sandemetrese al pagamento in favore della Vallecrati s.p.a. della somma di € 25.305,31, oltre ad interessi di mora, che ammontano a €12.886,58, per un totale di €38.191,89. Un conto salatissimo, soprattutto vista l’ “epoca” dei patti di stabilità, che costituiscono vincoli sempre più stringenti ai bilanci delle amministrazioni pubbliche. E’ stata certificata anche la copertura finanziaria mediante parere di regolarità contabile, in relazione alle effettive disponibilità negli stanziamenti di spesa. Nessun problema dunque, dal punto di vista delle casse comunali, che hanno accertato la compatibilità del pagamento con il provvedimento del commissario ad acta. L’atto del commissario ad acta, avrebbe potuto porlo in essere anche l’Ente, beneficiandone in termini monetari.

 

Demetrio Ventre

 

 

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...