Senza categoria

Cambiare per Crescere, i motivi dell’assenza al Consiglio Comunale: “Siamo diversi da loro!”

Si è svolta oggi 18 Giugno, alle ore 11:30, presso la sala interna del “Bar Centrale” di San Demetrio Corone la conferenza stampa della lista “Cambiare per Crescere” , gruppo di opposizione al Consiglio Comunale di San Demetrio Corone.

3

Aveva destato scalpore, nei giorni precedenti, la mancata presenza dei consiglieri di minoranza al primo Consiglio Comunale della nuova amministrazione; oggi le motivazioni di questa scelta.

La conferenza stampa è stata aperta dall’Avv. Adriano D’Amico che ha affermato: “Abbiamo sentito l’esigenza di spiegare ai giornalisti e ai cittadini le motivazioni della mancata partecipazione al primo consiglio comunale. Il consiglio comunale è la massima assise politica di un paese, è il luogo dove si fa politica, ma abbiamo sentito l’esigenza di fare altre considerazioni, poiché quasi la metà del paese ha scelto di essere rappresentata dalla nostra lista”. Ha poi continuato “Abbiamo voluto pensare di fare politica per il gusto di fare politica, non per favorire clientele e, per nostra analisi, il nostro modo di fare politica, la politica del fare, perde con il loro modo di fare politica,  dove vince la cricca e la clientela”, riferendosi alla lista “Impegno Comune”. “Noi non ci siamo perchè non ci stiamo” ; infine un analisi sulla reazione della cittadinanza e le prossime mosse della lista: “Il nostro obiettivo è stato raggiunto perchè la comunità si è posta il problema sul perchè i consiglieri di minoranza non si siano presentanti al Consiglio Comunale, perchè a San Demetrio c’è un problema politico e noi, come gli intelletuali” parafrasando Gramsci “abbiamo finalità diverse dagli altri”. Ha infine concluso manifestano la volontà del gruppo “Cambiare per Crescere” di voler partecipare alle prossime sedute del Consiglio Comunale affermando “Il lavoro degli ultimi anni in consiglio comunale non ci ha dato ragione e perciò il consiglio comunale non basta; perciò abbiamo deciso che nei prossimi giorni si farà una costituente di un comitato che, richiamando il codice civile per le associazioni non riconosciute, sancirà la nascita di un’ Associazione Politico-Culturale, con la nomina di un Sindaco, Vice-Sindaco e Consiglieri che vada a costituire una sorta di Governo Ombra che, a differenza di esso, intende rapportarsi con i cittadini e dare un ruolo importante ad essi. I cittadini non devono dare una delega in bianco per partecipare alla vita politica del paese. E’ un progetto ambizioso e una forma nuova di fare politica che ha bisogno della collaborazione dei cittadini”.

2

La parola è poi passata a Vincenzo (Nuccio) Santo che ha ringraziato tutti gli elettori della lista “Cambiare per Crescere” ed ha poi affermato: “La nostra assenza la giustifichiamo con il fatto che non è stata fatta una politica molto pulita e corretta negli ultimi tempi, ma ormai il risultato delle elezioni è quello che conta. Abbiamo voluto mandare un messaggio forte alla cittadinanza”. Ha infine concluso “Noi ci saremo sia per chi ha votato e sia per chi non ci ha votato”.

E’ stata la volta di Giuseppe Sangermano, candidato a sindaco della lista “Cambiare per Crescere” che ha affermato” Abbiamo fatto bene a marcare la differenza tra noi e loro. Ho il dubbio che la loro non è stata una campagna elettorale corretta. Noi siamo un qualcosa di diverso perchè non condividiamo il loro modo di fare politica”; ha poi continuato “Questo modo di fare non ci piace; ci accomuna soltanto il fatto che metà della popolazione ci ha scelto”; critico, poi, sulle lamentele della mancata presenza in Consiglio Comunale “E’ stata definita come scandalosa la nostra scelta, ma si dimenticano che nel 1993, durante l’amministrazione Longo, l’ex sindaco Cesare Marini disertò per quasi 5 anni il consiglio comunale, andandoci soltanto per determinate questioni e questo atteggiamento passò inosservato, andando anche a definire, recentemente, “insignificante” l’amministrazione Longo del 1993″; critiche anche per l’assessore Sonia Gradilone “Cinque anni fa stava all’opposizione ed era quasi sempre assente e spesso votava anche in maniera favorevole le scelte della maggioranza”. Ha poi continuato “Ci hanno accusato di aver inquinato la campagna elettorale per presunti aggettivi ingiuriosi usati nei comizi, ma tutto ciò non è vero. Loro hanno creato un ambiente inquinato perchè sapevano che i margini di vittoria sarebbero stati minimi”. Ha infine concluso affermando la volontà di richiedere il riconteggio dei voti:” I presidenti di Seggio non sono stati uniformi sulle decisioni da prendere sulle schede contestate e crediamo che qualche voto sia stato dato in modo improprio”.

Lunedì, molto probabilmente sarà presentato il ricorso ed è emersa anche la decisione della minoranza di schierarsi, in Consiglio Comunale, sotto il gruppo “Cambiare per Crescere” senza avere precisi riferimenti partitici.

Demetrio Liguori

Standard

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...